giovedì 13 luglio 2017

Testimonianze Corpo Din-Amico Reggio Calabria


Si è tenuta a Reggio Calabria il 17 (pomeriggio ) e 18 (mattina e pomeriggio) giugno l’Iniziativa di Dinamica Educativa Innovativa denominata “Corpo Din-Amico“, tenuta da Irene Pulzoni, counselor, ex-ballerina professionista e docente del Corso triennale di Counselor Dinamico Relazionale – Esperto in Cibernetica Sociale.
I “Dinamici” di Reggio Calabria e dintorni hanno aperto una nuova strada; a chi volesse ora percorrerla a sua volta, benvenuti e congratulazioni.

Se vi va……

Se vi va è il leitmotiv che permea tutto il corso, mai una volta l’istruttrice Irene ci impone o ci obbliga a parlare, i suoi inviti sono immancabilmente preceduti dalla frase magica…. se vi va…E non so agli altri, ma a me quella frase magica fa venire voglia di parlare, di condividere……
Se vi va, a giro potete dire chi siete e… se vi va…., potete anche dire una parola o una frase con cui esprimere un vostro pensiero su questo momento….Già questo mi piace: non devo dire il mio nome ma chi sono….  Lo confesso…. per me le sfumature contano più del tutto!
Io sono Maria e sono preoccupata perché il mio corpo è la mia mente!”
Ecco l’ho detto! La strepitosa ballerina Irene (che bello avere conosciuto una ballerina vera, è la prima volta!) annuisce, forse ha “colto” mi dico, forse, nonostante la mia frase sibillina, lei ha colto cosa intendo. Mah!
Il giro continua…. “Io sono Francesco e voglio fare amicizia con il mio corpo!”
Ecco, mi dico, qui sta tutta la forza del gruppo, perché Francesco mi indica la strada che voglio percorrere, che sento di poter  percorrere: … fare amicizia con il mio corpo…. che non è innamorarsene, troppo impegnativo per me come primo approccio, e non è neanche fare pace con il mio corpo (non siamo mai stati nemici, semplicemente ci siamo sempre bellamente ignorati), ma provare a scovare una empatia e poi trasformarla in simpatia, in amicizia appunto!
Mica tanto facile!
Ma possibile. Lo dico ora con il senno di poi mentre accarezzo il livido sul mio fianco sinistro, ricordo delle giravolte sul pavimento all’inseguimento della mia pancia……
Abbiamo ascoltato e ricercato, ci siamo incontrati e scontrati, abbiamo saltato,  sudato, abbracciato, giocato, creato, vibrato, forzato un limite, qualcuno ha pianto anche il nostro pianto, e finalmente abbiamo danzato e addirittura volato!
E se non bastasse, abbiamo portato in volo anche il nostro occasionale compagno di corso perché il volo dell’uno è divenuto il volo dell’altro!
Su tutto, Irene, la strepitosa ballerina Irene, è passata leggera incoraggiando tutti: brava!!!!  mi ha sussurrato ed io mi sono sentita “sul pezzo”; ad un altro ha detto vai!!!! e a qualcun altro: ama la tua pancia! Riconciliati con la tua pancia! E noi ogni volta a demolire una convinzione per fare spazio ad una nuova prospettiva, con gli occhi chiusi  ma con la voglia di catturare una idea nuova  che la ballerina Irene ci porgeva con lievità e gaiezza… danzando nelle nostre vite come solo una ballerina può fare.
Come potevo sapere io che in un giorno e mezzo avrei “pensato”  la mia schiena e le avrei voluto bene? E che dire della mia pancia unica, insostituibile e capace da sola di farmi rotolare sul pavimento come una bambina pestifera?
E poi, a chiudere le fatiche della segreta cura che mi sono regalata, la voglia nuova di pormi in relazione con l’altro, questa volta non con la mente, da sempre  per me il mio punto forte, ma con il mio corpo con le sue imperfezioni, i suoi chili di troppo e i suoi centimetri di meno.
Il mio nuovo amico.
Catanzaro 22 giugno 2017                    
                                                               Maria Sottile
                                                                                               
Eccomi in treno verso l’aeroporto lasciando il mare di Reggio Calabria così limpido e dalle molte sfumature… così come il corso di Corpo Din-Amico svolto il 17/18 giugno per la sede di Accademia Europea a Reggio. Sono stata per l’occasione Portatrice del testimone di un’ iniziativa nata all’interno di I.S.I di Vicenza (da una idea di Patrizia Serblin da me fortemente condivisa) per il Progetto Permanente di Dinamica Educativa Alternativa che riguarda lo sviluppo della consapevolezza corporea e del rapporto con la mente.
E voi direte… ma fin laggiù? Certo!
Un folto gruppo misto di uomini e di donne ha partecipato con entusiasmo e disponibilità alla giornata, mostrando a tutti gli effetti il suo dinamismo e il desiderio di riscoprire il corpo. Un lavoro intenso attraverso il movimento, la respirazione, la relazione verso se stessi e gli altri, dove tutti hanno potuto verificare come il corpo ha bisogno di vivere sensazioni, emozioni ed energia in accordo con le direttive e gli intenti della mente. Usando l’imma-ginazione e la creatività il corpo prende vita!       
Tutti ‘i dinamici’ hanno apprezzato la condivisione e la fiducia che è nata all’ interno del gruppo e si sono affidati ad ascoltarsi e a conoscersi.
Devo dire che mi sono sentita a casa, e che la distanza Nord e Sud non è una vera distanza quando c’è uno spirito comune e una volontà di sviluppo personale nella direzione dell’incontro, dello scambio e del sostegno reciproco.
Il villaggio globale si respira vivente al di là dei confini geografici… Grazie alla coordinatrice del centro Antonia e a Paolo che mi hanno ospitato in questi giorni e grazie a I.S.I. che da sempre promuove l’integrazione dentro e fuori l’essere umano. Io torno molto soddisfatta e felice di contribuire in piccola parte a divulgare i preziosi colori di Dinamica che brillano sempre nuovi. Un abbraccio.
                                                                                                      Irene 

Testimonianze Spazio Libero Luglio 2017 - Aggiornamento 21/07/2017

Testimonianza da Alfredo Bergo - BI
Era arrivato da tempo il momento di fare dello "spazio libero" nella mia vita per permettere del nuovo di entrare e far si che io potessi vincere l'effetto Vinavil (si usa ancora questo termine? credo di si!) o se preferite, uscire da una zona confort la quale mi dava  ormai un senso di frustrazione, di claustrofobia mentale. Ripercorre il proprio vissuto e sciogliere nodi che mi facevano da zavorra e stato molto gratificante per poi scoprire che molti dogmi o credenze non mi appartenevano, ma erano stati caricati dalla famiglia, società ecc. come si fa di un qualsiasi programma per computer. Posso dire che in quei tre giorni ho ripreso a fare dinamica, un modo nuovo di usare le tecniche e apprenderne altre evitando di cadere in quella routine che piano piano senza rendercene conto ci porta a fare della statica mentale...ci siamo capiti vero?! Sentirsi finalmente liberi di esprimersi con mente e corpo è meraviglioso, fa si che il rapporto con i compagni di corso diventa feeling da subito. Geniale la trovata del nome del corso, nelle nostre città nei nostri paesi troveremo sempre il cartello "SPAZIO LIBERO" e per me questo è un aggancio fortissimo durante la giornata per far riaffiorare momenti, sensazioni, tecniche e quant'altro, anche per ricordarci che in fondo, quella sala, non l'abbiamo mai lasciata veramente...ecco ora mi sono commosso e le lacrime scendono. Un ringraziamento ai nostri istruttori e all'Accademia per aver centrato il corso. Sto con Voi perché mi fate stare bene e so di poter far stare bene gli altri...se io sto bene.
Alfredo Bergo da Biella

Testimonianza da Lilly - TS
Spett. Direttivo,

due righe ad esprimere la mia gioia per essere stata presente al Corso Spazio Libero in un momento della mia vita non ottimale. La felicità di lasciare per tre giorni tutte le preoccupazioni alle spalle e dedicarlo a me stessa. Ero rifrequentante, mi sentivo “veterana “ e invece mi sono ritrovata allieva.  Ho sentito in quella sala una meravigliosa alchimia, desiderio di comunicare, di acquisire nuove conoscenze, mettersi in gioco, sentirsi assieme, uniti anche senza troppe parole, il cuore era il protagonista.......... Posso rivolgere solo un sentito ....GRAZIE !! a tutti, ma soprattutto a due persone  molto speciali, Claudio e Gloria.
Si sono messi a disposizione con il loro sapere con entusiasmo, con amore, pronti a ogni nostra richiesta e chiarimenti facendo "Spazio" verso progetti futuri indicandoci come...........; assieme ci siamo emozionati, entusiasmati, divertiti. Ora sta a noi Seminare ......  continuare il Progetto ...... "trasmettere" .

Volevo scrivere due righe poi mi sono fatta trascinare dall'entusiasmo. Ho scritto a Voi, nuovo direttivo con piacere. Non ho problemi per la pubblicazione ma prima di tutto lascio Spazio agli altri partecipanti, un abbraccio a tutti e BUONA VITA Liliana Dobner o...Lilly  

Testimonianza da Angela - BG
Sono tornata da una bellissima esperienza  " Spazio Libero"

Ho frequentato questo corso perchè guardando il dépliant mi ha colpito (prima di vedere il contunuto del corso) l'immagine di una bellissima farfalla che legata da un filo sottile trascinava un grosso sasso (una bella metafora!!!) Dentro di me ho sentito un forte desiderio di liberare questa bellissima farfalla per lasciarla volare leggera.
In questa bellissima avventura ho trovato un fantastico gruppo di amici compagni di viaggio sempre pronti a sostenersi e gioire insieme.
(il corso continua su Whats/App. condividendo pensieri emozioni, ci definiamo amici spaziali!!!!   fantastici)
Claudio e Gloria con amore rispettoso ci hanno accompagnati e a poco a poco i nostri vissuti emotivi che ci condizionavano li abbiamo lasciati andare per andare incontro alla nostra vita leggeri.
Esprimere le mie emozioni positive con il mio corpo mi ha fatto provare una bellissima sensazione di libertà.
Da questo corso ho appreso nuove tecniche per migliorare la mia vita.
Un grazie di cuore a  Claudio, Gloria e a tutti i miei amici compagni di viaggio.

Per chi non ha ancora fatto questa entusiasmante esperienza mi auguro che colga questa bellissima opportunità di far sviluppo personale.

un abbraccio    Angela

Testimonianza da Mara Iurman - TS
Domenica notte. Una settimana dopo. 
Sì.. il mio progetto era di raccontare a caldo le mie emozioni proprio la domenica, ma quella domenica... durante il viaggio di ritorno dal corso, in treno. Ma no! Come potevo farlo.. eravamo in 6, talmente piene di emozioni, di energia, di libertà, di sorrisi, senza gli zaini che ci eravamo portate all'andata e con dentro di noi tutto il gruppo che non ci abbandonava...
Anzi.. non ci ha abbandonato neanche adesso perché si è creato una tale unione che non mi era capitato in altre occasioni.
Certo, da più di un anno alcune di noi aspettavano che il corso si riuscisse a fare ma per me questo era proprio il periodo meno adatto... fino alla fine ero in forse..
Beh! Non lo potevo proprio perdere! 
Claudio Biondi e Gloria Cocchi (non avevo il minimo dubbio) sono speciali! 
Il corso mi ha dato e mi ha.... tolto... quello che mi serviva.
Eh sì! Credo proprio che Spazio Libero, farlo e raggiungerlo, sia importante. 
Secondo me serve molto e servirebbe a tanti...
Per me è stato un modo nuovo, pur sempre nel nostro percorso, per un salto di qualità.
Oggi mi sento libera da pesi, catene ed emozioni negative che mi portavano via energia.
E quell'energia adesso è già in uso per programmare e raggiungere gli obiettivi che mi interessano veramente.
Ed in più ho anche il regalo di essere parte di un gruppo che continua con la mente ed il cuore a comunicare.
Vero. Mi aspettavo tanto.... ma era molto di meno rispetto a quello che ho ricevuto.
GRAZIE CLAUDIO E GRAZIE GLORIA.

Testimonianza da Orazio - BI


Mentre scrivo queste righe sono passate due settimane dal corso SPAZIO LIBERO di Padenghe .
Anche per me l'immagine della farfalla che tenta di volare trascinando un masso è stata quella che mi ha incuriosito e spinto a partecipare al corso, mi sentivo partecipe di quella fatica con tutti gli impegni e i grattacapi che nell'ultimo periodo stanno occupando gli spazi vitali.
Nei giorni del corso abbiamo imparato delle tecniche utili a liberare gli spazi mentali pieni di cose vecchie che ci portiamo dietro da una vita ( le credenze , i pensieri limitanti ) e a fare spazio per i pensieri positivi.
E' stato un po' come fare trasloco : a un certo punto mi sono accorto di avere un sacco di cose vecchie che mi  rallentavano e ho deciso di liberarmene per fare spazio a nuovi indumenti e nuovi oggetti che mi piacciono di più e rispecchiano la mia vita presente.
Non è stato facile , mi è servito un po' di tempo e i lavori sono tuttora in corso a livello materiale come in quello mentale ma  SPAZIO LIBERO mi ha  regalato delle armi in più  per centrare l'obbiettivo...
E' nato anche in forte legame coi colleghi di corso  che ci permette di condividere a distanza qualche pensiero e qualche momento delle nostre vite.
Un grande grazie  a Gloria e Claudio per come hanno messo a nostra disposizione le loro conoscenze, per le cose che hanno detto 
 e per come hanno saputo ascoltarci.


ORAZIO


Testimonianza da Grazia Corradini - BG

SPAZIO LIBERO….che corso!!!

Se mi permettete prima di parlare del corso vorrei raccontare una storia che per “caso” si collega a Spazio Libero, ed è la storia tra me e Dinamica Mentale.
Nel 1994 ho fatto il mio primo DMB, sono arrivata al corso con un bagaglio personale molto difficile e doloroso, ma con tenacia e tanta fede ho iniziato il mio percorso. Quanti corsi negli anni, quanti alti e bassi, ma quanti successi!!! Uno in particolare, la mia salute.
Dopo qualche anno di Dinamica, Claudio (non ancora istruttore) mi chiese di scrivere qualche mio pensiero per l’Accademia, e io scrissi una poesia che parlava del mio incontro con Dinamica Mentale, con mia grande sorpresa vidi che fu pubblicata sul “Giornale di Bergamo”, ero felice perché speravo che toccasse tanti altri passerotti che poi si sarebbero avvicinati a Dinamica (in fondo ho allegato la poesia “Dolce Passerotto”).

14 anni di Dinamica, quante emozioni, poi nel 2008 il trasferimento da Milano e allontanamento dall’Accademia, ma mai dimenticata. In  questi ultimi 9 anni spesso rileggevo la mia poesia e mi chiedevo come stesse volando quel passerotto, finchè dopo una serie di tristi situazioni mi sono accorta che il passerotto cominciava a volare nuovamente basso, e improvvisamente ho sentito dentro di me tutta un’energia che mi riportava a Dinamica, sono andata sul sito e leggo del corso “Spazio Libero”, istruttore Claudio Biondi!!! non so spiegare l’emozione che ho provato in quel momento, una carica emotiva che mi riempiva di gioia, e questa carica ha fatto si che dopo 1 mese mi sono ritrovata a Desenzano per il corso.

Cosa dire a Claudio e Gloria? Solo che con un amore infinito vi siete presi nuovamente cura di quel “passerotto” che cominciava a volare troppo basso, siete riusciti a trasformare quelle ferite in “lezioni di vita”, e ora sta volando veramente alto come non gli era mai capitato.

E’ difficile spiegare quello che provo a distanza di 2 settimane dal corso, tutte le cose vanno per il verso giusto, tutto è al positivo, alcune mete che sembravano utopie, adesso hanno uno spiraglio di luce, coincidenze? NO! Semplicemente ho fatto il corso “Spazio Libero”.

Ora ho fatto tanto spazio che il “Passerotto” può volare ovunque nell’Universo!!!

Grazie Claudio, unico e eccezionale istruttore – Grazie Gloria, la tua dolcezza e comprensione non ha confini – Grazie amici di corso, le vostre emozioni e il vostro Amore saranno sempre nel mio cuore.
Grazie Ma.Bo. che ci hai regalato tutto ciò, per chi lo riconosce come me, capisce che tu ci hai regalato una ricchezza immensa.


Grazia Corradino


mercoledì 28 giugno 2017

Testimonianza Corso C1 Trieste


Trieste, 17 e 18 giugno 2017

“Coltiva dentro di te questo entusiasmo e rendilo azione, nulla è speciale quanto un gesto guidato da Amore e Volontà uniti”.
Ecco cosa ho deciso di mettere all'interno della valigia che porterò con me al termine di questo meraviglioso viaggio...
- Ma come! A che ti serve una valigia se il viaggio ormai è finito???-
Eccome se mi serve, invece! Oggi più che mai!
Da oggi questa valigia preziosa mi aiuterà ad affrontare il viaggio della Vita in maniera diversa, con cuore ed occhi nuovi, con nuova Luce  e nuova consapevolezza.
E tutto questo grazie al magico viaggio durante il quale l'ho preparata, un viaggio breve in termini di tempo ma talmente intenso e significativo che sono certa lascerà un segno profondo in me.
Quando, alla fine del corso di dinamica base, mi è stato proposto di partecipare ad un corso di comunicazione ho pensato che in quel preciso momento della mia vita fosse esattamente ciò di cui avevo bisogno: comunicare in modo più efficace per migliorare le relazioni... - Sì, è proprio il caso di cogliere al volo questa opportunità!- e così mi sono iscritta al C1.
Non era il primo corso di comunicazione a cui avrei partecipato, e probabilmente anche per questo mi sentivo tranquilla, in qualche modo preparata a cogliere una nuova opportunità di crescita e arricchimento.
Così, tra una corsa e l'altra, ritmo costante degli ultimi mesi dell'anno scolastico, in un baleno è passato un mese e mi sono ritrovata all'improvviso seduta su una sedia bianca all'interno di un salone luminoso ed accogliente.
Altre sedie erano state sistemate ordinatamente a semicerchio accanto alla mia e due persone dall'aria seriosa se ne stavano sedute aldilà di una scrivania di legno chiaro, definendo gli ultimi dettagli prima di iniziare... pc accesi, proiettore puntato, bicchieri e bottigliette d'acqua a portata di mano, persone conosciute e non che lentamente prendevano posto in sala, sguardi sfuggevoli, mai invadenti, sorrisi appena accennati e un pizzico di tensione nell'aria, di quella che precede l'inizio di qualcosa di importante.
Alcuni minuti di assestamento e poi via! 
Alessandro si è alzato in piedi e, avvicinandosi a noi (ma non troppo per non invadere il nostro spazio!), ha iniziato a parlare.
E' stato in quel preciso istante che la magia ha avuto inizio.
Quello che ho ricevuto in queste due giornate di corso non si può esprimere nè quantificare a parole, sarebbe troppo riduttivo, ma posso descrivere ciò che mi è rimasto dentro, il contenuto della famosa valigia che porterò con me.
E' una valigia colma d'Amore, Gioia e Gratitudine, energia vitale, voglia di condivisione e consapevolezza di aver avuto un'opportunità unica: cambiare me stessa.
So che questa volta sarà quella buona, lo sento profondamente, c'è qualcosa che mi ha fatto 'click' dentro e non rimarrà soltanto un saggio proposito, ma una concreta volontà di cambiamento.
Tutto questo grazie a Gloria e ad Alessandro, che ci hanno preso dolcemente per mano e condotto alla 'poetica esplorazione' di noi e degli altri, e grazie agli splendidi compagni di viaggio con cui ho condiviso queste giornate di riscoperta.
Con il cuore pieno di gioia e gratitudine non posso che augurare ad ognuno di voi di avere l'occasione di vivere questa esperienza magica!

                                                           Alessandra Falciano 

domenica 4 giugno 2017

Lettera Insediamento direttivo


Vicenza, 3 giugno 2017

Cara/o socia/o,
probabilmente sei già a conoscenza delle cariche decise dal nuovo Consiglio Direttivo, che presentano delle sostanziali novità, rispetto a quelle precedenti; Luciano e Giannina, come in precedenza già annunciato, rimangono attivi nel seguire le varie incombenze che curano da anni e a mano a mano passeranno il testimone a chi se ne occuperà in maniera sempre più completa. Da qui, la scelta della carica di Segretario Generale su Omar Melzi e quella di Tesoriere su Giordano Premoli.

E quindi, cosa cambierà?
Di sostanziale, spero niente.
Come ben sai, se da un punto di vista oggettivo, nella nostra associazione vi sono dei diversi ruoli, competenze e responsabilità, da un punto di vista soggettivo e, ancor meglio, di “radice”, vi è un unico e comune senso di altruismo gratuito, che poi ognuno di noi sviluppa e applica secondo la personale unicità che gli appartiene.

La precedente gestione ha consegnato ai soci un rinnovato e ritrovato senso di altruismo gratuito, testimoniato, nei fatti, dall’incremento dei soci aggregati che nel 2017 hanno sinora frequentato i Corsi di Dinamica Mentale Base (o Dinamica del Benessere), rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, così come è stato finalmente chiaro che la proposta che viene fatta a ciascun socio, di darsi da fare per presentare in associazione almeno due soci aggregati all’anno, non ha nulla di “commerciale” ed è formulata esclusivamente per aiutare il singolo “dinamico” a realizzare concretamente il suo Decaloper e ad essere all’altezza di quell’abitante adeguato che c’è sullo sfondo dei Decaloper.

A questo punto, non servono tante altre parole, anche perché l’altruismo gratuito si trova, prendendo a prestito un passaggio del Ciclo di Proiezione nella Materia, “in una dimensione in cui le parole non contano”, ed è testimoniato dai fatti, oltre che dalla coscienza che accompagna colui che li ha determinati.

Per stavolta, basta così; potrei andare avanti e parlare dell’importanza di utilizzare costantemente nelle nostre attività (sia dinamiche che non) per raggiungere i traguardi prefissati, un atteggiamento di costante “positivo scontento”, ingrediente indispensabile per stare lontano dalla “zona conforto”, ostacolo insidioso da superare, per chi ha deciso di percorrere la strada che porta all’abitante adeguato. Ma di questo, se vorrai, ne potremmo parlare la prossima volta.

Grazie dell’attenzione e un colorato saluto, anche da parte dei miei compagni di avventura del Consiglio Direttivo.

Carlo Spillare
Presidente

P.S.: la composizione del Consiglio Direttivo:

Presidente: Carlo Spillare
Vice-Presidente: Luca Girardini
Segretario Generale: Omar Melzi
Vice-Segretario Generale: Luciano Seganfreddo Tesoriere: Giordano Premoli
Consigliere: Gloria Cocchi
Consigliere: Nicola Cornforth
Direttore Operativo: Giannina Garavello




giovedì 27 aprile 2017

Presentazione DMB - Macerata

Cari soci nella sempre costante attività di distribuzione delle tecniche di Dinamica Mentale Base, si terrà una presentazione a Chiesanuova (Macerata) presso Centro Yoga "La luna e Il sole" in Via Milano 9. 
Per ulteriori informazioni potete contattare 
Rita Tel. 338 310 06 24